4 maggio ore 21 Cavallerizza del Castello


Big band Jazz Company in "Swing,swing,swing"

Quest'anno ricorre l'ottantesimo anniversario di uno dei più importanti concerti della storia del jazz : la performance dell'orchestra di Benny Goodman alla Carnegie Hall di New York, tempio statunitense della musica classica. I 2760 biglietti disponibili furono venduti in poche ore: era segno che l'aspettativa del pubblico era molto grande. Goodman si lanciò a capofitto nell'impresa, arrivando addirittura a cancellare diversi concerti per permettere all'orchestra di provare in loco ed abituarsi così all'acustica (ricordiamo che allora non si utilizzava l'amplificazione).

Fu un successo travolgente, tanto che questa data viene comunemente indicata come l'inizio dell'era dello swing, una musica che farà ballare gli U.S.A. per oltre un decennio e che sarà, in Europa, la colonna sonora della liberazione e della rinascita dopo la fine della Seconda Guerra Mondiale.

Per l'occasione la Jazz Company, con i solisti Tazio Forte e Chiara Perazzolo, rivisiterà non solo il repertorio di Goodman, ma eseguira anche brani tratti dal repertorio di Glenn Miller, Count Basie e Duke  Ellington.


11 maggio ore 21 - Cavallerizza del Castello


"Italian songbook" Caterina Comeglio con l'orchestra Città di Vigevano


Le più belle canzoni italiane tratte dal repertorio dei grandi cantautori: Ron, Dalla, Concato, Battisti.

Arrangiamenti originali di Gabriele Comeglio eseguiti dall'Orchestra Città di Vigevano con la sezione ritmica formata da : Fabio Gangi (piano), Ezio Rossi (basso), Alessandro Gallo (chitarra), Marco Serra (batteria). 

18 maggio ore 21- Teatro Cagnoni


"Tempo!" Tullio De Piscopo meets big band Jazz Company


Un altro grande evento per la chiusura del festival. Uno dei miti della musica italiana, Tullio De Piscopo, arriva a Vigevano per un concerto antologico (con big band!) che rivisiterà la sua lunghissima carriera di straordinario solista e di grande showman.